(Chi siamo)

GLI SCAVALCAMONTAGNE

Teatro senza confini nelle alpi latine

un progetto di

Fondazione Teatro Piemonte Europa di Torino
Théâtre La Passerelle di Gap

sostenuto dal

Programma Europeo di Cooperazione Transfrontaliera ALCOTRA 2007-2013

 

“Gli Scavalcamontagne” è un progetto congiunto di cooperazione transfrontaliera italo-francese sviluppato dalla Fondazione Teatro Piemonte Europa di Torino e dal Théâtre La Passerelle/Scène National des Alpes du Sud di Gap, nella Regione PACA, con il sostegno del Programma dell’Unione Europea Alcotra 2007-2013. L’obiettivo è quello di incrementare, diversificare e migliorare l’offerta culturale dell’asse storico-geografico che collega le due città, coinvolgendo in particolare i territori di confine della Val di Susa e delle Hautes-Alpes, al fine di rafforzarne l’identità e l’attrattiva culturale.

A partire dalle esperienze dei due partner, accomunati dallo sguardo sempre rivolto oltrefrontiera e dalla attenzione costante al dialogo fra discipline e linguaggi artistici differenti, il progetto – che si svilupperà nell’arco di due anni – intende costruire un’offerta innovativa per lo sviluppo di “buone pratiche” in grado di integrare teatro, cultura, turismo e politiche sociali.

Allestimento tecnico agli Excentres stagione teatrale 2009-2010.

Realizzazione: Olivier Reiso
Con la partecipazione di: l'équipe technique du théâtre La passerelle, scène nationale de Gap et des Alpes du Sud Michel Foraison, Michel Meyssirel, Laurent Pascal, Laurent Couviller, Pierrick Fortoul, Marco Manchette, Marc Vial, Gilles Vuillod, Frédéric Bocquet, Frédéric Garnier, Laurent Roffi, Olivier Chamoux, David Dupont, Jean-Claude Lancry, Romuald Laur, Dominique Pizzolotto, Alexis Rostain, Marc Vasconi, Etienne Debraux, Léo Croce

Fondazione Teatro Piemonte Europa

Un laboratorio di progetti culturali nel cuore d’Europa

Nata nel 2007 dalla fusione del centro teatrale M.a.s. Juvarra con Teatro Europeo, la Fondazione Teatro Piemonte Europa è un laboratorio di idee e di progetti culturali nel cuore d’Europa. Riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali come Teatro Stabile di Innovazione, è un nuovo polo di eccellenza dedicato all’innovazione e alla ricerca in cui artisti, operatori, organizzatori, comunicatori e studiosi di discipline differenti possono lavorare insieme e confrontarsi, all’insegna della contaminazione di linguaggi, generi e percorsi creativi diversi per costruire un nuovo modo di fare spettacolo dal vivo e una nuova forma di comunicazione culturale.
La Fondazione è luogo di produzione, di formazione e di ospitalità, è un osservatorio attento alla creatività contemporanea presente sulla scena europea e ai fermenti culturali provenienti dall’Italia e dal territorio piemontese, sempre più stimolato dall’incontro con prestigiose presenze internazionali.
La Regione Piemonte, la Città e la Provincia di Torino sostengono il progetto culturale a lungo termine sviluppato dalla Fondazione che avrà a disposizione una “casa”, spazio fisico e di pensiero, per raccogliere nel medesimo luogo uffici, sale prove, spazi per laboratori, incontri ed esposizioni, momenti di formazione, seminari e corsi di aggiornamento e perfezionamento nelle discipline dello spettacolo, e, naturalmente, palcoscenici.
Il luogo ideale per rispondere a queste esigenze sarà l’ex Rettilario, all’interno del Parco Michelotti, sulle rive del Po, progettato dall’architetto Venturelli nel 1964 e abbandonato dopo la chiusura dello zoo, ora in fase di ristrutturazione.

 

Storia di un percorso

Teatro Europeo - Fondazione Teatro Piemonte Europa - Teatro a Corte

Teatro a Corte è il nuovo grande evento grazie al quale Torino “parla europeo”. E’ un festival lungo un mese, che abita la Città e le splendide dimore sabaude del circondario, ospitando in anteprima il meglio della scena europea caratterizzata dal linguaggio internazionale del gesto, della danza, dell’arte circense e di strada, del mimo, del teatro visuale e di figura.
Nato nel 2007, Teatro a Corte è l’espressione di un percorso fatto di solida esperienza.
Qui confluiscono 7 anni di Teatro Europeo, un festival innovativo e capace di mettere il pubblico in dialogo con gli artisti europei, superando i confini tra le arti, i linguaggi e le culture, per costruire, nei fatti e nel tempo, un “pezzetto d’Europa”.
Qui confluisce l’esperienza di due poli organizzativi e produttivi, il centro teatrale M.a.s. Juvarra e l’organizzazione di Teatro Europeo, ora insieme per dar vita ad una nuova importante realtà: la Fondazione Teatro Piemonte Europa.
Dal percorso “pionieristico” di Teatro Europeo e dalla vocazione innovativa della Fondazione Teatro Piemonte Europa, nasce il festival Teatro a Corte, un passo concreto verso l’Europa delle culture.

Théâtre La Passerelle, scena teatrale nazionale di Gap e delle Alpi del Sud.

Nel proporre il nome "Passerelle" (ponte) durante la fase di creazione del teatro che risale a venti anni fa, Pierre-Andre Reiso non intendeva mostrare un artista o un personaggio illustre, ma il fragile e necessario collegamento che vi è tra gli artisti e il pubblico: Passerelle non ha la forza di un ponte, è il percorso a volte incerto che ognuno di noi deve avere il coraggio di intraprendere. E 'anche il simbolo di scambi e di collegamenti tra le diverse discipline artistiche offerte (teatro, danza, musica, arte circense, fotografia).
Attraversare il limite naturale, incontrare l'altro, questo termine contiene il progetto di un teatro di servizio per il pubblico. Ogni anno, quasi 30.000 biglietti venduti, il che dimostra la popolarità di un luogo e la sua qualità attraverso il lavoro teatrale ed i suoi programmi – che vanno ben oltre i confini delle Hautes Alpes. Il Ministero della Cultura ha riconosciuto la qualità di questo progetto artistico, donando nel 2001 la prestigiosa etichetta di "scena nazionale", la Regione, inoltre, ha affidato al Teatro La Passerelle il ruolo di "centro per lo sviluppo culturale".

In venti anni gli artisti più rinomati e le compagnie più prestigiose hanno rappresentato i diversi aspetti delle arti dello spettacolo dal vivo, con una particolare attenzione per la danza,il circo e il teatro. Per fare un esempio: la regista Catherine Marnas,associata alla Passerelle dal 1992, è regolarmente assistita dalla Passerelle nelle sue creazioni. Dopo le prime repliche fatte a Gap, il pubblico di Parigi e quello su scala nazionale l’hanno scoperta e acclamata. La sala che dispone 820 posti viene a volte trasformata per accogliere le forme d’ intrattenimento più intime o leggere.

L'attività della Passerelle non consiste solo in una trentina di spettacoli diversi presentati ogni anno nel suo cartellone artistico (circa un centinaio di repliche), con un tasso di occupazione pari al 91% considerano l’insieme della stagione teatrale rispetto ai punti vendita. E 'anche un lavoro meno visibile, workshop, stage, laboratori, collaborazioni con i licei,le scuole, le associazioni culturali e con i comitati d’ impresa in tutta la Regione e anche nelle Alpi della Haute-Provence. Queste attività culturali, all'interno delle mura del teatro, o nelle scuole, sono volte a sensibilizzare la pratica teatrale, musicale e coreografica. Vengono, inoltre, proposti per le scuole incontri di dibattito con gli artisti Ogni anno, 1.200 studenti di età compresa tra gli 8 e 11 anni assistono a tre spettacoli presenti nel cartellone teatrale dedicato ai ragazzi. Dall’apertura al pubblico del Théâtre La Passerelle 25.000 bambini della scuola media inferiore hanno scoperto la magia dello spettacolo del vivo a Gap.
Molte associazioni culturali, scuole di danza,laboratori teatrali, di Gap e della Regione presentano i propri lavori e spettacoli di fine anno al di fuori della programmazione teatrale della stagione.

info@scavalcamontagne.com

 

coordinamento del progetto “Gli Scavalcamontagne”

Fabio Rizzio fabio.rizzio@fondazionetpe.it

consulente del progetto “Gli Scavalcamontagne”

Umberto Eula umberto.eula@tiscali.it

segreteria organizzativa “Gli Scavalcamontagne”

Giulia Caruso giulia.caruso@fondazionetpe.it

 

direttore organizzativo Tpe

Paolo Cantù paolo.cantu@fondazionetpe.it

directeur adjoint La Passerelle

Alain Neddam dir.adjoint@theatre-la-passerelle.com

secrétaire générale La Passerelle

Sonia Kechichian sg@theatre-la-passerelle.com

 

FONDAZIONE TEATRO PIEMONTE EUROPA

Teatro Stabile d'Innovazione

Sede Legale

C.so Casale 15/A
10131, Torino

 

Sede Organizzativa

Via Santa Teresa 23
10121 Torino
C.F e P.I. 09585670012
tel. +39 0115119409 – fax +39 0115184711
info@fondazionetpe.it
www.fondazionetpe.it

 

Théâtre La passerelle

Scène Nationale des Alpes du Sud

137 boulevard Georges Pompidou, 05010 Gap Cédex –
Tél. +33 0492525252
Fax +33 049252524
info@theatre-la-passerelle.com
www.theatre-la-passerelle.eu